Contenuto principale

Incarico portavoce art.7 legge 150/2000

Oggetto: Incarico portavoce art.7 legge 150/2000.

 

 

 

IL SINDACO

 

 

 

RICHIAMATA la legge 150 del 7.6.2000 di disciplina delle attività di informazione e comunicazione delle pubbliche amministrazioni ;

 

VISTO l'art.7 della stessa , che testualmente prevede :

 

'1. L''organo di vertice dell'Amministrazione Pubblica puù essere coadiuvato da un portavoce, anche esterno all'Amministrazione, con compiti di diretta collaborazione ai fini dei rapporti di carattere politico-istituzionale, con gli organi di informazione. Il portavoce incaricato dal medesimo organo, non puù, per tutta la durata del relativo in carico, esercitare attività nei settori radiotelevisivo, del giornalismo, della stampa e delle relazioni pubbliche.

 

2.Al portavoce è attribuita una indennità determinata dall'organo di vertice nei limiti delle risorse disponibili appositamente iscritte in bilancio da ciascuna Amministrazione per le medesime finalità .

 

 

 

 

 

 

 

 

DATO ATTO CHE predetta norma è applicabile agli enti locali ai sensi dell'art.1 comma 2 della legge 7.6.2000, n. 150, nel quale è richiamato l'art. 1 comma 2 del D.Lgs 29/93.

 

 

 

VISTA la direttiva n. 7 del 7.2.2002 della Presidenza del Consiglio dei Ministri #39; Dipartimento della Funzione Pubblica , di individuazione degli indirizzi di coordinamento, organizzazione e monitoraggio delle attività previste dalla normativa in materia di informazione e comunicazione pubblica;

 

 

 

DATO atto che nel bilancio comunale risulta stanziata, in apposito capitolo, la somma necessaria per l'incarico di che trattasi sino alla fine dell'attuale legislatura;

 

 

 

RILEVATO che :

 

- l#39;ente non dispone di personale e professionalità che possono adempiere a tale compito, per cui si rende indispensabile conferire l' incarico ad un professionista esterno all'Amministrazione;

 

- la nomina è funzionale agli obbiettivi di comunicazione esterna dell'attività politico-istituzionale del Comune;

 

 

 

SENTITO il giornalista Luigi Criscuolo, nato a Castellammare di Stabia il 15.7.1973 , residente in Casagiove #39; via Bologna 11 , giusto curriculum allegato, il quale si è dichiarato disponibile ad assumere l#39;incarico di che trattasi a decorrere dal 15.9.2008 per tutto il mandato del sindaco;

 

 

 

VISTA la dichiarazione dello stesso dalla quale emerge che non esercita alcuna attività nei settori radiotelevisivo, del giornalismo della stampa e delle relazioni pubbliche;

 

 

 

RITENUTO di corrispondere per il predetto incarico un compenso mensile di euro 260,00

 

comprensivo degli oneri;

 

 

 

VISTO il vigente regolamento per l'affidamento di incarichi esterni;

 

 

 

 

 

 

 

VISTO l'allegato parere reso dal revisore dei conti;

 

 

 

VISTO l'allegato l'allegato schema di convenzione appositamente predisposto;

 

 

 

 

 

 

 

DISPONE

 

 

 

1)- Di affidare, ai sensi dell'art.7 della legge n. 150 del 7.6.2000 al sig. Criscuolo Luigi , nato a Castellammare di Stabia il 15.7.1973, residente in Casagiove Via Bologna 11, l#39;incarico di portavoce del sindaco di Macerata Campania, affinchè curi i rapporti di carattere politico-istituzionale con gli organi di informazione, in diretta collaborazione con il Sindaco predetto, per il periodo dal 19.9.2008 alla fine dell'attuale legislatura, con il compenso mensile di euro 260,00 oneri compresi.

 

 

 

-che copia del presente atto sia notificato all'interessato, pubblicato all'AP e sito del Comune e sia trasmesso al responsabile del settore finanziario affinchè provveda alla emissione dei mandati di pagamento nell'importo di euro 260,00 mensili comprensivi degli oneri, a presentazione di regolari fatture, con imputazione della spesa contabile al cap.1010 del bilancio comunale.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

IL SINDACO

(Dr. Luigi Munno)