Contenuto principale

Settore Tecnico - Comunicazione di Inizio Lavori (C.I.L.)

Cosa si può realizzare
Sono realizzabili mediante Comunicazione di Inizio Lavori (C.I.L.) ovvero sono da ritenersi attività edilizia libera gli interventi previsti dall’art. 6, comma 2, lettere b), c), d) ed e) del D.P.R. 6 giugno 2001 n. 380 e s.m. e i. (entrato in vigore il 30 giugno 2003). In particolare, sono considerati attività edilizia libera subordinata alla presentazione della CIL, da effettuarsi prima dell'inizio dei lavori, le seguenti:
- le opere dirette a soddisfare obiettive esigenze contingenti e temporanee e ad essere immediatamente rimosse al cessare della necessità e, comunque, entro un termine non superiore a novanta giorni;
- le opere di pavimentazione e di finitura di spazi esterni, anche per aree di sosta, che siano contenute entro l'indice di permeabilità, ove stabilito dallo strumento urbanistico comunale, ivi compresa la realizzazione di intercapedini interamente interrate e non accessibili, vasche di raccolta delle acque, loculi tombati;
- i pannelli solari, fotovoltaici, a servizio degli edifici, da realizzare al di fuori dell zona A);
- le aree ludiche senza fini di lucro e gli elementi di arredo delle aree pertinenziali degli edifici.
Per verificare gli interventi edilizi per i quali è necessario presentare la CIL è stata realizzata una specifica sezione denominata "Prontuario dei titoli edilizi".
Cosa occorre
Per inoltrare la C.I.L., il proprietario dell’immobile, o chi ne abbia titolo, può presentare una semplice comunicazione, sul modello predisposto, indirizzata allo Sportello Unico per l’Edilizia, accompagnata da un documento d'identità in corso di validità.
Con Determina Dir. n. 465 del 04.11.2013 è stata approvata la modulistica relativa alle pratiche dello Sportello Unico per l'Edilizia aggiornata e conforme alle norme vigenti.
Successivamente sul Burc n. 25 del 20.04.2015 il decreto del Direttore Generale per il Governo del Territorio n. 17 del 02.04.2015 ha reso effettiva l'attuazione delle numerose semplificazioni amministrative nel Settore Edilizio approvando, tra le altre, il modello di istanza per il Permesso di Costruire.
Pertanto, tutte le pratiche edilizie devono essere redatte sulla MODULISTICA scaricabile in calce a questa pagina.
La documentazione, in caso di consegna al protocollo, dovrà essere presentata in duplice copia originale ed una copia su cd-rom.
Quanto si paga
Con delibera di G.M. n. 113 del 17/12/2013 sono stati aggiornati gli importi da versare a titolo di diritti di diritti di istruttoria, in un'unica soluzione, per il rilascio dei titoli abilitanti delle pratiche urbanistico-edilizie di seguito riportate ed in vigore dal 1° gennaio 2014. Per i diritti di segreteria gli importi sono rimasti invariati alla delibera di G.M. n. 159 del 09/09/2013.
L'importo dei Diritti di Segreteria per la CIL è pari ad € 15,49 mentre l'importo dei diritti di Istruttoria è pari ad € 50,00. In caso di CIL per l'eliminazione di barriere architettoniche il pagamento dei diritti di istruttoria non è dovuto. Le suddette somme possono essere versate sul conto corrente postale n. 12029815 o sul conto corrente bancario codice IBAN IT57U0623075130000056616111 intestato al Comune di Macerata Campania - Servizio Tesoreria con la seguente causale: "Diritti di Istruttoria/Segreteria per CILA" indicando il Codice Fiscale del soggetto che versa. Gli importi sono riportati nelle tabelle scaricabili in calce a questa pagina.
Tempi occorrenti
La comunicazione può essere effettuata anche contestualmente all'inizio dei lavori.
Dove
La domanda può essere consegnata a mano e/o spedita per raccomandata oppure consegnata a mano al Settore Tecnico - 2° piano – Casa Comunale - Via Umberto I n. 47.