Contenuto principale

Settore Tecnico - Autorizzazione allo scavo sulla pubblica via e/o manomissione suolo pubblico

Settore: Tecnico/Edilizia
Servizi: Gestione Patrimonio
Responsabile: ing. Lorenzo Vallone
Responsabile del procedimento per istruttoria tecnica: ing. Lorenzo Vallone
Responsabile del Procedimento Amministrativo: sig.ra Modesta Iodice (0823 694039)
 
Telefono: 0823 694039-37 - Fax: 0823 694036
 
Ubicazione: Secondo Piano della Casa Comunale in via Umberto I n. 47 - 81047 Macerata Campania
 
orario Orari di apertura al pubblico degli Uffici:
Lunedì, Mercoledì e Venerdì dalle ore 9,00 alle ore 13,00
Martedì  e Giovedì dalle ore 15,30 alle ore 17,00
 
I cittadini e/o le società di servizi che intendano eseguire un intervento edilizio sul suolo pubblico territorio del Comune di Macerata Campania devono rchiedere specifica autorizzazione al Settore Tecnico.
Con Delibera di Consiglio Comunale n. 56 del 28.12.2015 è stato approvato il Regolamento Comunale di Manomissione del Suolo Pubblico cui dovrà uniformarsi il procedimento di richiesta e rilascio delle autorizzazioni.
 
Cosa si può realizzare
La richiesta di autorizzazione si applica a tutti coloro che per l'esecuzione di lavori devono manomettere il suolo pubblico siano essi Enti, Società, persone fisiche o persone giuridiche. Si applica anche alle Società di cui il Comune è socio di maggioranza o minoranza. Non si applica alle imprese a cui il Comune affida pubblici appalti. Tutte le attività connesse alla posa, riparazione, sostituzione di servizi posti nel sottosuolo pubblico devono avvenire nel rispetto delle relative norme di sicurezza (CEI, UNI, CIG, ecc.), del Codice della Strada e relativo Regolamento di esecuzione, secondo le prescrizioni del Settore Tecnico Comunale e della Polizia Locale nonché delle modalità tecnico operative contenute nel Regolamento Comunale di Manomissione del suolo pubblico. Le manomissioni del suolo pubblico sono subordinate alla emissione di regolare concessione/autorizzazione, con le conseguenze che ne derivano in merito al regime generale delle concessioni, all'applicazione del canone per l'occupazione del suolo pubblico ed al relativo pagamento dello stesso, disciplinati da appositi regolamenti comunali. Sono fatte salve le esenzioni previste per legge per l'occupazione temporanea e permanente del suolo e sottosuolo pubblico.

Cosa occorre

I soggetti che devono manomettere il suolo pubblico dovranno presentare in duplice copia all’Ufficio Protocollo apposita istanza come da allegato “A” nella quale dovranno essere indicati e precisati:

a.         il tipo di intervento, la motivazione dello stesso e la zona in cui si dovranno eseguire le manomissioni (via e n. civico); 

b.         lunghezza, larghezza e profondità dello scavo; 

c.          il tipo di pavimentazione; 

d.         il numero degli attraversamenti stradali; 

e.         tipologia di strada (Comunale, Provinciale ecc).

La stessa dovrà essere corredata da:

a.         Istanza di autorizzazione in bollo;

b.         Relazione tecnico-descrittiva nella quale si indicheranno lo stato dei luoghi e le opere a farsi con particolare attenzione al progetto di ripristino;

c.          Stima Certificata della tipologia e quantità dei rifiuti prodotti in cantiere nonché copia conforme del contratto stipulato con la ditta che eseguirà lo smaltimento;

d.         Elaborati grafici in duplice copia comprendenti: estratto mappa in scala 1:2000 che individui la zona dell’intervento; riproduzione fotografica dei luoghi e planimetria in scala 1:200 o 1:500; un elaborato grafico almeno in scala 1:200 indicante, in pianta, l’intervento da eseguirsi; particolare della sezione di scavo almeno in scala 1:20; particolare degli eventuali organi di manovra e/o dei chiusini di diramazione almeno in scala 1:20;

e.         attestazione del versamento dei diritti di segreteria e dei diritti di istruttoria.

Inoltre dovranno essere allegate, qualora l’intervento ricadesse in aree non di competenza comunale (Provincia, ecc.), le relative autorizzazioni rilasciate dagli stessi.

Gli utenti, prima della presentazione del progetto all’Amministrazione Comunale per la posa di nuove utenze nel sottosuolo, dovranno eseguire le opportune indagini per verificare che il posizionamento delle stesse sia corretto e sia compatibile con la presenza di altri sottoservizi e darne esplicita menzione nella domanda.


Quanto si paga
Con delibera di G.M. n. 113 del 17/12/2013 sono stati aggiornati gli importi da versare a titolo di diritti di diritti di istruttoria, in un'unica soluzione, per il rilascio dei titoli abilitanti delle pratiche urbanistico-edilizie di seguito riportate ed in vigore dal 1° gennaio 2014. Per i diritti di segreteria gli importi sono rimasti invariati.
I Diritti di Segreteria e di Istruttoria possono essere versati sul conto corrente postale n. 12029815 o sul conto corrente bancario codice IBAN IT57U0623075130000056616111 intestato al Comune di Macerata Campania - Servizio Tesoreria con la seguente causale: "Diritti di Istruttoria/Segreteria per Autorizzazione allo scavo" indicando il Codice Fiscale del soggetto che versa. Gli importi sono riportati nelle tabelle scaricabili al seguente link.
Il rilascio dell'autorizzazione è subordinato al pagamento del deposito cauzionale calcolato con le modalità di cui all'art. 19 del Regolamento Comunale di Manomissione del suolo pubblico.

Tempi occorrenti
In osservanza al Regolamento Comunale di Manomissione del Suolo pubblico l'Ufficio concluderà l'istruttoria entro 30 giorni dalla richiesta. Resta, altresì, per le aziende di servizio l'obbligo di programmazione previsto dal Regolamento Comunale di Manomissione del Suolo Pubblico.

Dove
La domanda può essere consegnata a mano e/o spedita per raccomandata oppure consegnata a mano al Settore Tecnico - 2° piano – Casa Comunale - Via Umberto I n. 47.